logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore.

Via De Pol, 5 – 30033 Noale (VE)
041.442820
 

Blog

Home / BLOG  / BAMBINI PIÙ SICURI E INDIPENDENTI

BAMBINI PIÙ SICURI E INDIPENDENTI

7 consigli per rendere i bambini indipendenti e felici di nuotare

Il tuo bimbo viene in piscina a Noale per vivere un’ESPERIENZA DI GIOCO: uno strumento vitale che valorizza e ottimizza le sue attitudini e capacità individuali, gli insegna ad essere perseverante, a riconoscere e ad avere fiducia nelle proprie capacità.  Attraverso il gioco il bambino conosce sé stesso e le sue abilità, impara ad essere creativo, originale, entra in relazione con il mondo esterno.

Socializzando con i coetanei impara ad amare l’acqua e, di conseguenza, a nuotare. 

Ecco come regalare al tuo bimbo un’esperienza in piscina piacevole e renderlo più indipendente:

1. Autonomia

Essere autonomi significa sviluppare una sana autostima, avere più rispetto verso sé stessi e verso gli altri, essere più sicuri, positivamente attivi, socievoli, quieti e disponibili. Ogni bambino può ottenere un profondo senso di libertà e fiducia attraverso la conquista dell’autonomia nella quotidianità, per questo è importante stimolarlo e aiutarlo a essere sempre più autonomo e sicuro. A tal proposito, ricordiamo che l’accesso agli spogliatoi accompagnati da un genitore è permesso solo ai bambini con meno di 7 anni, per garantire maggiore comfort per tutti.

2. Coraggio e approvazione

Il corso prevede l’utilizzo di entrambe le piscine (natatoria e didattica), a prescindere dall’età e dalle capacità, ed ogni istruttore valuta con metodo il processo di apprendimento di ogni singolo ragazzo. Ecco perché è importante incoraggiare e approvare il bambino in caso di buona riuscita: rendilo intimamente consapevole delle sue doti sottolineando ogni conquista.

3. Motivazione

Motivalo dopo un insuccesso e ponigli degli obiettivi possibili e raggiungibili. L’apprendimento del nuoto è un processo lungo e impegnativo! Allo stesso modo, i successi devono essere rinforzati da gratificazioni e apprezzamenti. 

4. Miglioramento

Fagli capire che avere delle capacità differenti all’interno dello stesso gruppo è uno stimolo al miglioramento, e che l’errore è solo un’occasione per imparare!

5. Rispetto

Se le tue aspettative dovessero essere troppo elevate, è facile che cresca in lui uno stato d’ansia con conseguente difficoltà d’apprendimento, senso di inadeguatezza e desiderio di abbandonare l’attività sportiva. Riconoscigli il diritto di non riuscire, mantenendo la certezza di essere comunque rispettato e accettato.

 

6. Valutazione

Valuta le sue prestazioni senza paragonarlo ad altri: ricorda che ognuno va valutato per se stesso. Scopri tutte le tappe raggiunte nel passaporto acquatico.

7. Serenità

Se desideri che il tuo bimbo si diverta e mantenga sempre la voglia di nuotare, ricordagli due semplici frasi: ‘divertiti’ e ‘ti voglio bene’; il resto verrà da solo! La tua presenza in piscina come genitore è fondamentale. Vivi con piacere insieme al bambino questo sport.

 

Ricorda di passare il badge elettronico sul lettore prima dell’accesso in spogliatoio per fini assicurativi e per agevolare il controllo presenze.

Scopri di più QUI sui CORSI DI NUOTO ragazzi e mini pesciolini di Sporting Club Noale.